INFLUENCER MARKETING: UN NUOVO METODO DI BRANDING

INFLUENCER MARKETING: UN NUOVO METODO DI BRANDING


Il potere comunicativo dei social media è in continua crescita, contemporaneamente si sta sviluppando la figura dell’ ”influencer”, che non passa inosservata agli occhi degli addetti al marketing delle aziende, dalle più piccole alle più grandi. Un sondaggio eseguito nel Maggio 2015 dal gruppo di consulenza americano Schlesinger mostrava che l’84% degli addetti al marketing […]

Il potere comunicativo dei social media è in continua crescita, contemporaneamente si sta sviluppando la figura dell’ ”influencer”, che non passa inosservata agli occhi degli addetti al marketing delle aziende, dalle più piccole alle più grandi.

Un sondaggio eseguito nel Maggio 2015 dal gruppo di consulenza americano Schlesinger mostrava che l’84% degli addetti al marketing delle aziende statunitensi era già disposto ad investire in una campagna pubblicitaria che prevedeva il coinvolgimento degli “influencer”. Persone che oggi hanno milioni di “followers”, ossia chi li segue tra i loro profili social. Molteplici sono le tematiche condivise dagli “influencer”, chi si dedica ad un suo blog su Youtube, la piattaforma web creata nel 2005 di condivisione e visualizzazione video, oppure chi gestisce la propria pagina “Facebook”e/o “Instagram” in cui vengono condivise esperienze e contenuti  attraverso fotografie o commenti. Così facendo conquistano la fiducia e l’interesse dei “followers”, e diventano per le aziende un potenziale strumento per lo sviluppo del  proprio brand.

La forza comunicativa delle condivisioni degli “influencer”, ha permesso a realtà di settori e dimensioni diverse come Daniel Wellington, azienda orologiera svedese nata nel 2011, piuttosto che Samsung, azienda leader nel settore della telefonia e tecnologia digitale, di sviluppare ulteriormente il proprio brand con un importante ritorno economico.

Gli “influencer” permettono ai propri followers di essere sempre collegati, di disporre sempre delle recensioni sui prodotti trattati, generando così una rete di scambio di idee e commenti e creando interesse rispetto al brand. Un aspetto rilevante di questo nuovo sistema di comunicazione è la possibilità di analizzare periodicamente dati e statistiche per cogliere in tempo reale l’efficacia della comunicazione aziendale.

È opportuno che la ricerca del giusto “influencer” sia svolta con cautela e attenzione, evitando personaggi non in linea con i propri valori aziendali, nonostante abbiano un’importante forza comunicativa data dal loro appeal nel mondo social.

Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.